Nutrizione

Dottoressa Cecilia Colombini – Biologa Nutrizionista: esperta in educazione alimentare, nutrizione oncologica e psicobiologia della nutrizione e del comportamento alimentare.

Mangiare deve sempre e comunque essere un piacere, perché solo così il cibo è vero nutrimento.

L’alimentazione non è più legata al solo bisogno di introdurre cibo, ma è parte integrante del nostro stile di vita.

Mangiare in modo sano e soprattutto adeguato alle nostre esigenze è fondamentale per stare bene ed essere in salute; ogni volta che ci allontaniamo dall’equilibrio stabilito ci esponiamo ad una condizione di rischio.

Un’alimentazione varia, rilassata ed equilibrata oltre ad essere la base di un corretto stile di vita, svolge un ruolo importante per la prevenzione di numerose patologie e alterazioni fisiologiche.

EDUCAZIONE ALIMENTARE

La conoscenza degli alimenti e una maggior consapevolezza delle tue esigenze nutrizionali può aiutarti nelle scelte alimentari e guidarti nell’associazione dei cibi per raggiungere i tuoi obiettivi.
Tutto questo senza perdere il gusto e i sapori perché il cibo racchiude in sé molto di più: è convivialità, è tradizione, è cultura, è emozione, è passione, è piacere.

Il punto fondamentale per raggiungere il benessere psico-fisico attraverso l’alimentazione non è quello di seguire uno schema rigido per un limitato periodo di tempo, ma perseguire piuttosto un cambiamento duraturo delle abitudini, del comportamento alimentare e dello stile di vita.

L’educazione alimentare (specifica per la persona) è rivolta a qualsiasi fascia d’età sia in condizioni fisiologiche e sia condizioni patologiche accertate dal medico di base/specialista, in particolare:

  • Displipidemie (ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia)
  • Patologie cardiache e circolatorie (aterosclerosi, ipertensione…)
  • Menopausa
  • Sindrome ovaio policistico, endometriosi, cistiti e candida ricorrenti
  • Diabete (gestazionale e non)
  • Concepimento, gravidanza, allattamento e svezzamento
  • Allergie e intolleranze (celiachia, intolleranza al lattosio, allergia al nichel)
  • Sovrappeso e obesità
  • Disturbi gastrointestinali e disbiosi
  • Malattie infiammatorie croniche e autoimmuni (morbo di Crohn, artrite reumatoide…)
  • Sportivi
  • Patologie oncologiche (prevenzione primaria, prevenzione terziaria)

NUTRIZIONE ONCOLOGICA

Nel mio percorso di formazione, ho svolto un tirocinio presso l’Istituto Nazionale dei Tumori a Milano collaborando ad un progetto di ricerca sulla prevenzione terziaria (DIANA WEB) rivolto a donne con pregressa diagnosi di tumore al seno.

Nell’ambito di questa esperienza ho approfondito le conoscenze in campo di Nutrizione e prevenzione oncologica.

L’alimentazione assume sicuramente un valore terapeutico ed in presenza di patologie accertate (non solo oncologiche) la nutrizione diventa indispensabile per supportare la terapia farmacologica.

PSICOBIOLOGIA DELLA NUTRIZIONE E DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

Durante i miei primi anni di lavoro ho prestato particolare interesse alla relazione tra cibo ed emozioni, alcuni pazienti mi hanno permesso di cogliere e capire i loro complicati e alterati comportamenti nei confronti del cibo: nella scelta, nella restrizione, nell’abbondanza…

Il Master di II livello “Psicobiologia della nutrizionale e del comportamento alimentare” mi ha permesso di approfondire la tematica e svolgere una fondamentale esperienza formativa presso La Residenza Palazzo Francisci a Todi.

I disturbi del comportamento alimentare sono un problema di sanità pubblica di crescente importanza.

I dati confermano un aumento della patologia di quasi il 40% rispetto al 2019 e l’esordio è sempre più precoce tra i più giovani della popolazione. (dati 2023 del Ministero della Salute).

Purtroppo ad oggi in Italia esiste una forte disomogeneità a livello territoriale nei servizi offerti dal sistema sanitario e le strutture sono spesso insufficienti rispetto alle richieste di cura.

È di basilare importanza prevedere centri di cura e interventi di educazione e prevenzione rivolto sia ai ragazzi che ai genitori.

Intercettare precocemente i segnali è importante per avviare un trattamento che contempli un adeguato percorso psicologico col coinvolgimento della famiglia.

Un percorso multidisciplinare (collaboro con diversi psicologi, psicoterapeuti, psichiatri e medici di base) garantisce una maggiore efficacia del trattamento e una migliore prognosi.

Chiamaci per prenotare il tuo appuntamento con la Dott.ssa Colombini